Indirizzo Musicale

Il Corso ad Indirizzo Musicale nasce dall'esigenza di offrire agli alunni la possibilità di accostarsi alla cultura e alla tecnica musicale, non solo dal punto di vista teorico, ma anche e soprattutto, da quello pratico attraverso lo studio triennale di uno strumento musicale.

Gli alunni che desiderano frequentare il corso ad indirizzo musicale, all'atto dell'iscrizione, devono farne richiesta specifica indicandolo nel modulo di iscrizione alla classe prima.

Non occorre saper già suonare uno strumento. Tramite il risultato di un test orientativo-attitudinale, una commissione preposta provvederà a formare la classe.

Gli alunni ammessi al Corso ad Indirizzo Musicale effettueranno nell’ambito dell’attività curriculare, oltre alle 2 ore settimanali destinate all’insegnamento dell’Educazione Musicale, 2 rientri settimanali per svolgere le lezioni di strumento, di teoria, di lettura della musica e di pratica orchestrale. Le lezioni sono singole (strumento), per piccoli gruppi (teoria e lettura) e per gruppi strumentali o orchestra (musica d’insieme).

Nel corso dell'anno scolastico gli alunni si esibiranno in saggi pubblici e piccoli concerti sia come solisti, sia in piccoli o grandi gruppi. Gli appuntamenti previsti sono: saggi di classe, partecipazione a manifestazioni e ricorrenze, concerti per le festività, partecipazione a concorsi e rassegne, concerti di fine anno scolastico. Una scuola di musica annessa al normale corso di Scuola secondaria di 1° grado.

Gli strumenti in organico sono quattro:

CHITARRA (Prof. Daniele Nobili )

CLARINETTO (Prof. Mario Raimondo Gullì)

PERCUSSIONI (Prof. Salvatore Paladino)

PIANOFORTE (Prof. Mario Angiolelli-Felice Pitolo)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.